Vai direttamente al contenuto e salta la barra di navigazione

Biblioteca Civica Multimediale Cesare Gasti

Piazza Alpini, 10036 - Settimo Torinese - Tel. 011.8028582-8028582 - Fax 011.8028581 - E-mail: biblioteca@comune.settimo-torinese.to.it



Voi siete qui:Home »Nati per leggere

Progetto Nati per leggere


NATI PER LEGGERE

Nome progetto: Nati per leggere (NPL)
Destinatari: bambini 0-6 anni
Anno d'avvio: 2001
Stato: in corso

Nati per leggere è un progetto che ha come obiettivo la promozione della lettura ai bambini da zero a sei anni ed è promosso a livello nazionale dall'Associazione Culturale Pediatri, dall'Associazione Italiana Biblioteche e dal Centro per la Salute del Bambino.
Il progetto nasce dalla convinzione che la lettura sia un'opportunità fondamentale di sviluppo della persona.
Si parla molto di lettura in Italia e se ne parla quasi sempre per rilevare quanto poco (e male) si legge. Il progetto NPL pone l’attenzione al lavoro di rete, alle persone, alle strategie necessarie per accompagnare i bambini nel mondo dei libri per offrire loro gli strumenti per apprezzarli, per aiutarli a prevenire o superare ostacoli che possono mettere a rischio il suo percorso di crescita e di apprendimento.
Non è mai troppo presto per avvicinare un bambino ai libri. Recenti ricerche scientifiche hanno dimostrato che leggere ad alta voce ai bambini in età prescolare ha un’influenza positiva sia dal punto di vista dell’apprendimento e della conoscenza, sia da quello delle relazioni interpersonali.
Nati per leggere vuole quindi creare nei genitori l’abitudine a leggere ai propri figli fin dai primi mesi di vita, per far diventare il libro una presenza quotidiana nelle loro giornate. Fra i bisogni  di un bambino rientra anche quello di crescere in un ambiente ricco di stimoli, accompagnato da adulti che sappiano instaurare con lui un rapporto emotivo, affettivo e comunicativo. Per questo è importante che i genitori siano consapevoli del valore di condividere la lettura di un libro con i bambini anche molto piccoli. Non soltanto per trasmettere una storia, una fiaba, una filastrocca, ma per nutrire la loro mente di parole che li sorprendano, che li stimolino emotivamente, che li abituino ad immaginare mondi possibili e a sviluppare capacità e modalità di scambio emotivo con gli altri.
Obiettivo del progetto Nati per leggere è la crescita culturale, sociale ed affettiva del bambino. E’  dimostrato che leggere fin dai primi mesi di vita aumenta le probabilità che il bambino rimanga un lettore anche in futuro e diventare un lettore significa avere un migliore profitto scolastico e quindi poter raggiungere un alto livello di scolarizzazione.

Le peculiarità di questo progetto sono almeno due:
1) avvalersi di professionalità diverse (medici, pediatri, bibliotecari, educatori e insegnanti) e di mirare quindi alla costruzione di una vera e propria rete di interventi all’interno di ciascuna comunità;
2) rivolgere la proposta di lettura ad alta voce alla primissima infanzia.
La sfida del progetto NPL è quella di conquistare o riconquistare al piacere della lettura anche gli adulti avvicinandoli a quelle “buone pratiche” che sembrano cadute un po’ in disuso. 


 IL PROGETTO

Come aderire?
Promotori del progetto
Che cosa posso fare?

COME ADERIRE

Inviare un messaggio all'indirizzo npl@aib.it, o alla Segreteria NPL presso il Centro per la Salute del Bambino - Via dei Burlo 1 - Trieste - fax 040.322.4842, indicando:
Nome - Cognome - Indirizzo - Telefono/Fax - E-mail;
Istituzione/gruppo di lavoro rappresentata/o - Indirizzo - Telefono/Fax - E-mail
Esplicitando l'autorizzazione a rendere pubblica la vostra adesione e/o l'adesione dell'istituzione / gruppo di lavoro da voi rappresentata/o.

I PROMOTORI DEL PROGETTO

I promotori del progetto
Nati per leggere nasce dall'iniziativa di bibliotecari e pediatri:

  • Associazione Italiana Bibliotecari: associa oltre quattromila tra bibliotecari, biblioteche, centri di documentazione e servizi di informazione 
  • Associazione Culturale Pediatri: riunisce tremila pediatri italiani con fini unicamente culturali 
  • Centro per la Salute del bambino: ONLUS con finalità di formazione, ricerca e solidarietà per l'infanzia
  • Che cosa posso fare? Il contributo delle categorie sociali e professionali
  • Genitori e ogni categoria professionale a contatto con i bambini possono dare il loro contributo a Nati per leggere.

CHE COSA POSSO FARE

Pediatri:

  • consigliare ai genitori durante le visite per i controlli di salute di leggere storie ai bambini fin dal primo anno di vita; 
  • rinforzare il consiglio di leggere ai propri figli con la distribuzione di materiali informativi sull'importanza della lettura ai bambini in età prescolare; 
  • sensibilizzare i genitori sull'importanza della lettura ai bambini fin dalla più tenera età; 
  • distribuire i materiali informativi e fare dono di un libro al bambino durante le visite per i controlli di salute, perché questo rende più efficace il consiglio e aumenta la probabilità che il libro venga letto.

Bibliotecari:

  • allestire spazi adeguati per l'accoglienza dei piccoli lettori e dei loro genitori in biblioteca; 
  • costituire un'adeguata offerta libraria per bambini in età prescolare; 
  • promuovere la conoscenza delle proposte di lettura adatte ai bambini più piccoli; 
  • organizzare e coordinare le iniziative di sensibilizzazione e formazione sulla lettura precoce, rivolte agli operatori coinvolti.

Operatori socio-culturali, insegnanti, enti e le associazioni sostenitori:

  • leggere ai bambini; 
  • portare i bambini in biblioteca; 
  • sensibilizzare i genitori sull'iniziativa; 
  • creare uno spazio lettura anche utilizzando il prestito di libri della biblioteca.

Pedagogisti:

  • formare gli insegnanti sull'importanza della lettura; 
  • individuare strategie per avvicinare i bambini al libro.

Librai:

  • garantire sconti ai genitori coinvolti nel progetto; 
  • dotarsi di libri per i più piccoli.

Associazioni:

  • sostenere l'iniziativa collaborando nelle attività locali.

Centri didattici:

  • dotarsi di spazi per la lettura e di libri per bambini 0-5 anni.

Centri famiglia:

  • collaborare, informando e sensibilizzando sul progetto.

Responsabile della pagina: Maria Francesca Militello, Loredana Prisco

Argomenti correlati

Nati per leggere 2010/2011
Nati per leggere 2009/2010


by CIC s.c.r.l.
Copyright © 2010 - Biblioteca Civica Multimediale Archimede di Settimo Torinese - Tutti i diritti riservati. La riproduzione in tutto o in parte del contenuto di questo sito web senza l'autorizzazione della Biblioteca Civica è vietata.

Queste sono delle note alla pagina