Vai direttamente al contenuto e salta la barra di navigazione

Biblioteca Civica Multimediale Cesare Gasti

Piazza Alpini, 10036 - Settimo Torinese - Tel. 011.8028582-8028582 - Fax 011.8028581 - E-mail: biblioteca@comune.settimo-torinese.to.it




Progetto C'era una volta... la Biblioteca


Tante diverse proposte di lettura rivolte ai bambini frequentanti gli asili nido e le scuole dell'infanzia di Settimo Torinese.

Nome del progetto: C'era una volta... la biblioteca
Destinatari: bambini degli asili nido e delle scuole d'infanzia
Anno d'avvio: 2011
Stato: in corso

INFORMAZIONI GENERALI

  1. Le letture vengono concordate con i singoli asili o scuole, a seconda delle richieste degli insegnanti;
  2. Gli orari delle letture vengono definiti in base alle necessità delle classi
  3. Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare lo 011/8028583, o scrivere a info@bibliotecarchimede.it
  4. Le prenotazioni delle letture sono possibili durante anno scolastico

IL PROGETTO
“Leggere significa scoprirsi capaci di evocare e condividere storie e conoscenze grazie a un testo che diviene oggetto di comprensione e elaborazione, in alcuni casi di commento. Quella della lettura è una competenza che una volta acquisita concorre in maniera significativa  a migliorare la qualità di un'intera vita. Ed è un piacere che non s'insegna, s'impara, si condivide, si dona...” (J. Hillman)

Si comincia a “leggere” molto presto: si “leggono“ i suoni e le voci, i ritmi di una filastrocca, le emozioni che si accompagnano alle voci che cantano o narrano..
Le emozioni che leggiamo fluiscono dentro di noi, vengono colte attraverso la comunicazione non-verbale: la mimica facciale, la punteggiatura, il tono della voce... Leggere è percepire le emozioni degli altri e le proprie... portare l'esterno all'interno...ascoltare parole “calde” raccontate dalla bocca di figure di riferimento importanti, facendo scorta di fiabe e racconti.

“Le storie e le fiabe coinvolgono profondamente la mente e il cuore di chi legge e di chi ascolta rendendo possibile l'esperienza di mettersi nei panni degli altri, ma anche – facendole leggere e ri-leggere – controllare in maniera attiva le paure e le sensazioni negative che altrimenti sarebbero subite in maniera passiva; danno ai bambini e alle bambine la dimensione del tempo e dello spazio, perché mettono in relazione passato, presente e futuro, e assegnano a ciascuno di noi un suo posto nel mondo, in tal modo favoriscono l'esercizio del pensiero logico; aiutano i bambini e le bambine ad essere soggetti attivi e ad avere la sensazione di poter governare in maniera attiva le drammatiche e frustranti situazioni che vengono narrate nelle fiabe e nelle storie; insegnano ai bambini e alle bambine che gli altri sono diversi, ma che esistono anche infinite similarità nei modi di vivere e di sentire; aiutano a comprendere la vita sociale e le regole di convivenza delle differenti culture; nutrono l'immaginario costruendo una riserva personale di miti e racconti; permettono di comprendere che non sempre le cose sono come ci appaiono e che può succedere di doversi misurare con imprevisti e difficili prove; permettono di rinsaldare il rapporto fra differenti generazioni sostenendo la memoria, le radici culturali, il sentimento di appartenenza; possono essere lette attraverso le labbra di chi racconta...”
(L. Dozza “Lettori per tutta la vita”  art. tratto da PEPE VERDE)

Da questi presupposti nasce la nostra proposta, che ha l'obiettivo di potenziare l'offerta di nuove occasioni di lettura, donando ai bambini la possibilità di ascoltare tante letture e di sfogliare una moltitudine di libri in un ambiente accogliente e stimolante.
L'attività è in continuità con l'esperienza avviata nel passato e tende a rinsaldare i rapporti di collaborazione esistenti con gli asili nido e le scuole della città.
I nuovi locali, molto più spaziosi ed attrezzati, ci consentono di fare proposte più articolate, di accogliere gruppi più grandi e per più volte...
L'idea è quella di costruire “percorsi su misura”, modulando la nostra offerta sulla base delle richieste delle singole scuole: si concorderanno quindi non solo i tempi, ma anche gli argomenti da trattare e le attività collegate alla lettura.
Perchè l'esperienza risulti “significativa” e non abbia carattere di estemporaneità, si garantiranno ritmo e periodicità agli incontri, dedicando mattinate fisse ad ogni gruppo, e si struttureranno le attività seguendo un andamento nel quale i bambini possano orientarsi.

Le attività di lettura dedicate ai bambini del nido possono partire da libri già noti,  elemento di continuità e al tempo stesso garanzia di “successo”, per proseguire poi con la scoperta delle novità offerte dalla biblioteca. Ogni incontro sarà strutturato in due momenti: nel primo verranno proposte letture a tema nell'anfiteatro e, successivamente, ci si sposterà nello spazio allestito per i più piccoli, dove i bambini potranno scegliere e leggere i libri “da soli”...

Con le scuole dell'infanzia si concorderanno gli argomenti da sviluppare attraverso le letture, in continuità con la diverse proposte didattiche, e si struttureranno gli incontri in base alla tipologia dei gruppi (omogenei per età  o misti).
Dopo l'ascolto delle letture fatte nell'anfiteatro, i bambini potranno spostarsi nel laboratorio a disegnare...
Verranno allegate al progetto le “schede tecniche” realizzate per programmare le attività offerte ad ogni scuola.

Argomenti correlati

Archivio progetti


by CIC s.c.r.l.
Copyright © 2010 - Biblioteca Civica Multimediale Archimede di Settimo Torinese - Tutti i diritti riservati. La riproduzione in tutto o in parte del contenuto di questo sito web senza l'autorizzazione della Biblioteca Civica è vietata.

Queste sono delle note alla pagina